Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Michele Di Salvo
07 Nov

Un sorriso... semplice

Pubblicato da micheledisalvo  - Tags:  Appunti di viaggio

A chi ha sempre un pensiero gentile ogni mattina E riesce a conservare un sorriso la sera. A chi sceglie il silenzio E sa tenere per sé la propria rabbia. A chi non giudica E sceglie sempre di domandarsi “io che ho fatto per…” prima di condannare per una reazione. A chi non condanna gli altri assolvendo sempre se stessi. A chi ha la dignità di non farsi cambiare dagli eventi, e di lavorare per cambiarli. A chi non si abbassa di livello anche quando il mondo ti ci spinge. A chi sa sempre ricordarsi di dire un grazie, un prego, un per favore. A chi saluta. Per primo. E per ultimo. A chi sa che il perdono è importante, se chiediamo il perdono agli altri. E a chi sa che certe cose non si possono perdonare mai. A chi ha superato la violenza imparando da sé e su di sé che non volerla subire significa rinunciare alla propria verso gli altri. A chi non smette mai di guardare in faccia e negli occhi le persone E anche per questo non teme di guardarsi in faccia e negli occhi con autenticità. A chi ci offre il suo mondo, e altri mondi E a chi sa entrarci con delicatezza. A chi regala un fiore perché da a lui piacere regalarlo, e a chi accetta un fiore… nonostante tutto. A chi ha la forza di ascoltare. A chi in certi casi ha il coraggio di urlare. A chi c’è, per darti il suo aiuto, ma soprattutto a chi accetta con se stesso di chiederlo. A chi prende per mano un bambino, e a chi sa quando lasciarlo libero. A chi sa che ci sono limiti che non si devono superare mai. A chi ha la forza di tornare indietro. A chi guarda sempre e comunque avanti. A chi lotta come un leone, senza consentire che nulla lo faccia diventare violento. A chi ha la luce negli occhi, e ogni sera guarda le stelle per non perdere la rotta. A chi sogna la luna. A chi guarda per terra per non dover sognare. A chi è solo tra molti. A chi non è mai solo nemmeno con se stesso. A chi è il nostro presente, perché non diventi mai il nostro passato. A chi ogni giorno incontriamo senza conoscerlo davvero, e a chi crediamo di conoscere da sempre. A chi ci conosce profondamente, anche se non ci si vede mai. Ai vuoti che ci portiamo dentro e che non si colmeranno mai. Ai vuoti che alle volte… creiamo noi.

Al bambino che ci portiamo dentro. All’adulto che qualche volta facciamo fatica a mandare avanti. Ai sentimenti che non sempre abbiamo la forza di difendere. Alle idee che non muoiono, anche quando non ce la facciamo a dargli forza. Ai silenzi fatti di mille parole. Al sorriso “con gli occhi” . Al ricordo che affiora, allo slancio sopito e soffocato dalla vita quotidiana, alla malinconia sempre in agguato. … Per tutto e tutti Un sorriso. Piccolo, discreto, silenzioso, ma presente. Per dire grazie, e lanciare la sfida. Un sorriso che non va perso oggi e che non va rimandato a nessun domani.

Condividi post