Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Michele Di Salvo
08 Nov

Quella criminale differenza tra pagina 1 e pagina 36

Pubblicato da micheledisalvo  - Tags:  Editoria, giornale, giornalismo, notizia, Standard, Società, Stampa

Questa "nota" la scriverò un pò "di pancia" - come si dice in questi casi... ...certe cose è bene dirle in maniera moderata - ma altre vanno decisamente "vomitate".

Quando in questo Paese - con quell'eccessiva faciloneria che ormai ci contraddistingue - e con quella leggerezza propria di chi non ha minimamente il senso della responsabilità del mestiere che fa - che andrebbe smpre accompagnato dall'assunzione delle responsabilità delle proprie scelte ed azioni - qualcuno benpensante arriva a dirigere un giornale, l'unica cosa cui pensa evidentemente è "come sono bello, come sono figo, come sono potente e famoso" e soprattutto si carica di quella insana e malsana arrogante presunzione di poter impunemente dire e scrivere quello che vuole - su tutto - senza pesare il peso delle proprie scelte.

Il diritto di cronaca e di stampa sono elementi essenziali di una qualsiasi democrazia - anche dai tratti talvolta ridicoli che assume quella nostrana. Spesso ci si dimentica della responsabilità che fare certi mestieri implica e che dovrebbe implicare - perchè i frutti marci di scelte leggere passano sempre sulla pelle e sul sangue degli ultimi - ben lontani dalle patinate feste mondane cui invece certi direttori e redattori benpensanti passeranno il loro Natale...

----

Quando un "Rom" compie una rapina o uno stupro - o anche solo se ne è sospettato... non basta la superfice del titolo per "sbattere" un fatto orrendo in primissima pagina. Più atroce di nmigliaia di famigle sul lastrico per reati finanziari - più efferato crimine di medici che per soldi operano senza motivo e uccidono impunemente - più grave di qualsiasi morto, si badi, non per un naturalissimo terremoto, ma per il crollo di una "casa per studenti" costruita con "troppa sabbia e troppo poco cemento" per risparmiare (!) ben 40mila euro!!!

...stamattina sono dovuto arrivare a pagina 36 (!) - sapete quelle pagine che nessuno legge per mancanza di tempo?!... per leggere di una notizia agghiacciante. L'arresto di un insegnante - 62 anni - che per sigarette e ricariche telefoniche abusava - stuprava - violentava ragazzini...

Il fatto che siano Rom - che pare c'entri poco con la premessa - c'entra enormemente.

In primo luogo banalmente perchè se si fosse trattato di un solo minorenne italiano - la pagina sarebbe certamente stata la prima e non la 36...

In secondo luogo è perchè il valore di qui bambini - per il solo fatto di essere Rom - è così infimo proprio a causa del fatto che anche il dubbio di un atto criminale da parte di un adulto Rom va sempre e inesorabilmente in prima pagina.

La campagna di semina di odio - impunita e accettata ormai universalmente con il solito silenzio di mediocrità che accomuna i benpensanti di questo Paese - quelli che si vantano sempre di leggere "uno o più giornali" - la nostra collettiva incapacità di indignarci ed opporci a certe titolazioni - determina - senza alcuna attenuante che siamo bravissimi a cercare e trovarci per autoassolverci - che i bambini - gli ultimi - (e i bambini ancor più ultimi come i i bambini Rom) non solo valgono "qualche sigaretta" ... ma il loro stupro non va prima della pagina 36...

E per "continuar di pancia" il rpimo che legge e che miserrimamente pensa di autoassolversi... ...è per me intellettualmente stupratore anche lui!

Condividi post